Cerca nel sito:    
powered by FreeFind
POESIA
Da Diversi tempi (Pescara, Tracce, 2003)



mosella in calma, di te che pure
ignoro il verso, io che vengo dal male, sgomento
crepuscolo di silenzio e cigno e chiatta che rischiuma
che rincrespa dalla francia, io che arrivo da oriente
io che sostengo il niente, gavialis, tyda-kira,
a seguitare, altre sorde navi piatte di lorena
m’incontrano con la battente bandiera olandese


qui soffro il livore e ne porto
che distinguo dall’onda corta a stento
scontri in genova e contro il mio coraggio
di dire la sconfitta dello sparo e del bastone
sulla faccia ostile. so solo essere lontano.